Condividi su facebook
Condividi su twitter
Gli atleti guidati dal tecnico Manuel Del Prete hanno conquistato 3 medaglie d'oro, 4 d'argento e 5 di bronzo
karate adriatik cup

Bella prova per gli atleti agonisti di Hagakure Karate all’Adriatik Cup di domenica scorsa a Pescara. Ben 12 gli atleti guidati magistralmente dal giovane tecnico Manuel Del Prete che riesce nell’obiettivo di piazzarli tutti a podio. Alla fine di una lunga e intensa giornata di gara, con 3 medaglie d’oro, 4 d’argento e 5 di bronzo Hagakure Karate si piazza al terzo posto tra le 37 società presenti all’evento magistralmente organizzato dal Maestro Emanuele Nicolosi.

Splendida la prova delle gemelle Pergolesi nella categoria junior; dopo aver sbaragliato la concorrenza (8-0; 3-0 Asia, 5-0; 4-1 Aurora) si sono ritrovate faccia a faccia in una finale combattutissima vinta da Asia per 4-3 e finita in un commovente abbraccio finale.

Non da meno le terribili piccole esordienti Arianna Cimone e Ginevra Lippi. La glaciale Arianna, ad una settimana dalla conquista del titolo italiano, si conferma insuperabile non subendo anche in questa occasione alcun punto, spettacolare invece la “scoperta” della stagione, Ginevra Lippi.
La perugina vince per 5-0 e 9-3 i suoi incontri piazzando calci impressionanti per velocità e precisione. Finale tutta Hagakuriana anche in questa categoria risolta nuovamente da Cimone Arianna per 2-0.

L’altro oro è il sorprendente Gelio Pannaioli che nella categoria Master vince in finale scaraventato a terra l’avversario e chiudendo una proiezione spettacolare. Niente male per il “giovanotto” 52enne, un esempio di vitalità per tutti i giovani.
Le altre due medaglie d’argento vengono dalle prove convincenti di Kata (forma) della giapponese Luna Suzuki e da Filippo Mortaro che dopo aver superato le eliminatorie perdono le rispettive finali.

Le altre 5medaglie di bronzo giungono ancora dal kumite. Medaglie che rivestono una importanza notevole che va al di là del colore del metallo conquistato. Una è quella di Gianni Ernesto Forcolin che combatte benissimo al suo esordio in assoluto in una categoria difficile come quella Juniores.

Le altre 4 perché segnano il ritorno in gara dopo qualche anno di stop di: Angelo Livi nella categoria Master bravo ma poco incisivo.
Giorgia Trastulli  nella senior combatte bene, ma si imbatte contro la vice-campionessa italiana che è ancora troppo forte per lei.
Belle le gare di Matteo Saviani nella Senior e del suo maestro Simone Colombi nella Master che con la gara di Pescara hanno suggellato il loro ingresso ufficiale tra le fila di Hagakure Karate.

Soddisfatto il maestro Rossano Rubicondi impegnato come tecnico del Team Puleo in contemporanea alla fase di qualificazioni regionali dei Campionati Italiani Juniores svoltisi a Firenze  riuscendo a qualificare 7 atleti sugli 8 schierati.
“È stata una bella domenica utile a unire questo gruppo meraviglioso di atleti, a far crescere in autonomia Manuel Del Prete che sta diventando sempre più un tecnico preparato, ma soprattutto perchè grazie all’innesto del maestro Simone Colombi nello staff tecnico di Hagakure gettiamo le basi per una ulteriore crescita del gruppo”.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter