Condividi su facebook
Condividi su twitter
Prosegue la marcia di avvicinamento degli Internazionali di Tennis di Todi alla finale di domenica 10 luglio, con tre italiani ai quarti di finale
Luciano-Darderi-Foto-Nicola-Rosati-1-1024x683

Luciano Darderi si aggiudica un altro derby e approda ai quarti di finale della 14ª edizione degli Internazionali di Tennis Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. Dopo l’esordio vincente contro Gian Marco Moroni, il classe 2002 azzurro si è imposto su Giovanni Fonio con lo score di 6-3 7-6(3). Sul Centrale del Tennis Club Todi 1971, teatro del Challenger organizzato da MEF Tennis Events, il pubblico ha potuto assistere ad una grande battaglia, più incerta che mai nel secondo set. In Umbria al seguito di Luciano è giunto anche Vito Darderi, fratellino classe 2008 recentemente convocato in Summer Cup dall’Italia. La giovane promessa sta sfruttando al meglio la grande chance di allenarsi con i protagonisti del circuito Challenger. 

Francesco Passaro è ancora protagonista nella notte del Tennis Club Todi 1971. Il prodigio umbro batte con lo score di 6-4 7-6 (1) il croato Nino Serdarusic, testa di serie numero 4 della rassegna Challenger organizzata da MEF Tennis Events. Nel primo match della sessione serale invece vittoria di Flavio Cobolli, che si è imposto con il parziale di 6-4 6-4 sull’olandese Jelle Sels.
Dopo aver risolto un primo set complicato ed aver annullato addirittura sette set point nel secondo parziale, Francesco Passaro ha conquistato il pass per i quarti di finale del Challenger di Todi. “Serdarusic ha giocato una bella partita, forse si meritava qualcosa di più, ma io ho tirato fuori il cuore”, sono state le parole del perugino, che a fine partita ha ricevuto l’ovazione del centrale gremito. “Ho annullato sette set point, sono contentissimo di come ho reagito dopo un inizio un po’ nervoso”. Attualmente al suo best ranking di numero 220 ATP, Passaro ha mosso i primi passi nel circuito Challenger proprio a casa in Umbria, nei tornei di Todi e Perugia organizzati da MEF Tennis Events: “Devo ringraziare in primis Marcello Marchesini, per noi giovani il suo lavoro è fondamentale e se io sono salito molto quest’anno il merito è anche suo e dei suoi eventi. Da umbro poi questo torneo per me è speciale e fare bene qui ha un valore aggiunto. Al prossimo round giocherò contro Luciano Darderi e sarà una grande lotta, siamo cresciuti insieme a livello junior e lui sta giocando molto bene”.

Dopo il rientro vincente contro Andrea Collarini, Flavio Cobolli si libera in due set anche di Jelle Sels, liquidato con lo score di 6-4 6-4. “Sono contento di essere tornato ai quarti di finale qui a Todi, questa volta con merito”, commenta il romano. “Ho fatto una buona partita, la classifica diceva che ero favorito, ma poi ogni incontro è difficile. Ogni settimana tutti perdono e c’è solo un vincitore, qui a Todi spero di essere io”. Nell’analisi post match Cobolli tranquillizza i suoi fan sul medical time-out chiamato durante la contesa: “Sono tornato da un infortunio e per precauzione ho chiamato il fisioterapista, ma ci sono: ci vediamo ai quarti di finale”.

I risultati di mercoledì 6 luglio.

Secondo turno
Francesco Passaro b. Nino Serdarusic (4) 6-4 7-6(1)
Luciano Darderi b. Giovanni Fonio (Q) 6-3 7-6(3)
Nicolas Kicker b. Timofey Skatov 6-3 6-4
Flavio Cobolli (2) b. Jelle Sels 6-4 6-4

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter