Condividi su facebook
Condividi su twitter
Avvicendamento nella gestione dell’attività avviata da Silvano Gregori e Olga Moriconi ben 47 anni fa; a raccogliere il testimone i nipoti Andrea e Sara Capociuchi
I gestori della macelleria tra vecchio e nuovo

La “Macelleria da Silvano” cambia nome e pelle, ma intatta rimane la tradizione che Silvano Gregori e Olga Moriconi, hanno dettato bel 47 anni fa. Oggi si chiama “Gli sfizi di carne” e a gestirlo saranno i nipoti di Silvano, Andrea e Sara Capociuchi, che hanno già una macelleria molto ben avviata nella vicina Fratta Todina.

All’epoca Monte Castello di Vibio aveva molti più abitanti rispetto ad ora, ed esisteva già una macelleria, ma alla giovane coppia non è mancato il coraggio di aprire un altro esercizio, che oltre alla qualità delle carni scelte, poteva offrire cortesia e tanta pazienza ai propri clienti. “Quando si sta al pubblico i problemi rimangono a casa!”. Questo motto è diventato una regola di vita che si è fatto pelle non solo su Silvano ed Olga, ma anche sulle loro figlie Antonella e Roberta.

Domenica 11 Settembre, giorno della consegna del testimone, sono state proprio loro a ricordare quanto amore c’era dietro il bancone, quanti sacrifici sono stati fatti per aprire il nuovo negozio nel centro storico, e come mamma Olga, dopo la prematura scomparsa di Silvano, abbia dovuto reinventarsi come gestore di un’attività che è andata sempre crescendo. I clienti infatti sono giunti anche da altre zone non proprio vicine al nostro territorio come Roma e Milano e pur sapendo che a breve sarebbe terminata l’avventura di una vita, ha sempre continuato ad ordinare pezzi scelti e selezionati per questo o per quel cliente senza mai fare distinzioni. Anche nel lungo periodo di pandemia, la macelleria ha saputo offrire un servizio a domicilio, portando insieme alla buona carne, un sorriso o un incoraggiamento.

La macelleria resta in famiglia, e questo è sembrato il modo migliore per garantire ai montecastellesi lo stesso servizio e la medesima qualità.  E come allora i giovani Olga e Silvano aprirono la strada, oggi toccherà ai giovani Andrea e Sara proseguire il percorso. A loro auguriamo lo stesso successo, perché dopo tanti anni i loro figli e nipoti, possano garantire a tutti un servizio ricco di qualità.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter