Condividi su facebook
Condividi su twitter
Il convegno, in occasione della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, è in programma sabato 26 novembre alle ore 16.30 presso la sala Aldo Capitini del Municipio
dio era femmina

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si celebra il 25 novembre, a Marsciano è in programma, sabato 26 novembre alle ore 16.30 presso la sala Aldo Capitini del Municipio, il convegno dal titolo “Femminino e femminicismo, dal sacro ancestrale al profano attuale”. L’iniziativa è promossa dalla scrittrice Costanza Bondi con il patrocinio del Comune di Marsciano e del gruppo letterario Women @ Work,  in collaborazione con Bertoni editore, Polizia di Stato, l’associazione Il coraggio della paura e Protezione Personale Antiaggressione femminile Krav Maga. 

Partendo da un’analisi storico-archeologica e dall’assunto per cui l’uomo per millenni ha sempre rappresentato dio al femminile, nel corso del convegno sarà focalizzata l’attenzione sulla questione di genere dei nostri giorni, con interventi di relatori appartenenti a diversi ambiti professionali, dal mondo del diritto a quello medico.  Sarà anche presentato il libro di Costanza Bondi e Terenzio del Grosso “Una volta dio era femmina – il Femminino Sacro dalla gilania al patriarcato”. Altro tema affrontato sarà quello del “femminicismo”, ovvero l’insieme di comportamenti (a volte sanciti anche per legge in alcuni Stati) volti a screditare in maniera sistematica la figura femminile in quanto tale, tramite normative, insulti, ricatti, minacce fisiche e verbali.

Il convegno sarà aperto dai saluti istituzionali del sindaco di Marsciano Francesca Mele e del vicesindaco Andrea Pilati. Seguiranno gli interventi di: Costanza Bondi, autrice, Jean Luc Bertoni, editore, Giovanni Ciao e Mauro Tippolotti, autori del gruppo letterario Women @ Work, Gianluca Boiano, Vicequestore della Polizia di Stato, Mario Benedetti, docente federale di protezione Personale e Antiaggressione Femminile, Gemma Bracco, avvocata, Edi Cicchi, assessore alle Politiche sociali del Comune di Perugia, Giovanni Occhinero, biologo nutrizionista e chimico-farmaceutico, Stefania Palomba, pedagogista e docente, Anna Maria Petri, presidentessa dell’associazione “Il coraggio della paura”, Donatella Porzi, consigliera della Regione Umbria, Clarisse Schiller, psicologa e scrittrice.  

Il convegno di sabato 26 sarà preceduto, venerdì 25 novembre alle ore 12.00, da un incontro di sensibilizzazione, cui prenderanno parte anche alcune classi scolastiche, promosso dal Comune di Marsciano presso la panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, presente nel piazzale antistante la scuola primaria IV Novembre a Marsciano. L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria e in collaborazione con associazioni locali.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter