Condividi su facebook
Condividi su twitter
Progetto europeo LIFE integrato della durata di 7 anni (2020-2027) che nasce con la finalità di sostenere lo sviluppo della rete Natura 2000 nella regione Umbria
progetto Life

Venerdì 27 ottobre, presso la sede della Comunanza agraria di Colpetrazzo, si è tenuto un primo incontro per il coinvolgimento degli stakeholder del sito Monte Il Cerchio nell’ambito del Progetto LIFE IMAGINE. 

Il progetto LIFE IMAGINE è un progetto europeo LIFE integrato della durata di 7 anni (2020-2027) che nasce con la finalità di sostenere lo sviluppo di una strategia integrata, unificata, coordinata e partecipativa di gestione della rete Natura 2000 nella regione Umbria. 

A questo incontro hanno partecipato i consigli delle Comunanze agrarie di Massa Martana e di Colpetrazzo guidati dai relativi Presidenti (Romano Filippucci e Sylvio Pompei) e il gruppo di ricerca di bioeconomia del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali (DSA3) dell’Università degli Studi di Perugia.

La Prof.ssa Lucia Rocchi (DSA3) ha presentato il progetto LIFE IMAGINE, focalizzando l’attenzione sull’importanza della valorizzazione dei servizi ecosistemici per la sostenibilità del territorio e sulle opportunità derivanti dagli schemi di pagamento per i servizi ecosistemici attraverso alcuni esempi pratici di applicazione in Italia in ambito forestale. 

La discussione tra i partecipanti ha fornito molti spunti di riflessione riguardo la possibilità di creare un accordo di pagamento, che permetta di valorizzare i servizi ecosistemici dell’area, in particolare il servizio di stoccaggio del carbonio nelle zone boschive, sfruttando i vantaggi provenienti dalla certificazione forestale sostenibile e dal mercato volontario dei crediti di carbonio. Quello dei crediti di carbonio è un mercato in forte espansione e rappresenta oggi una importante realtà economica che consente a privati, aziende e istituzioni di compensare le proprie emissioni tramite un impegno etico con ampie opportunità di marketing.

Durante l’incontro sono emerse anche altre interessanti iniziative che potrebbero essere promosse tramite il progetto, come la realizzazione di interventi di gestione a favore della tutela della biodiversità e la creazione di itinerari turistico-culturali per valorizzare il sito archeologico di Monte il Cerchio. 

Si attendono successivi incontri di partecipazione e condivisione per promuovere l’effettiva realizzazione delle proposte emerse finora.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter