Condividi su facebook
Condividi su twitter
Un 27enne aveva cercato di estorcere denaro alla madre, dopo averle anche procurato una frattura alle costole per sottrarle lo zaino
polizia assisi_154

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Assisi, a seguito di querela sporta dalla persona offesa, hanno denunciato un 27enne per i reati di rapina ed estorsione, commessi ai danni della madre.
Nello specifico, la vittima ha riferito agli operatori che il figlio – gravato da precedenti di polizia per maltrattamenti in famiglia e danneggiamento – abituale assuntore di sostanze stupefacenti, lo scorso 14 marzo, dopo essersi introdotto all’interno della sua auto con una scusa, le aveva sottratto lo zaino con la forza, procurandole una frattura alle costole.

Nell’occorso, il 27enne, constatando che all’interno della borsa non vi era denaro, le aveva chiesto del denaro, precisamente 100 euro, per ottenerne la restituzione. La donna, spaventata, aveva quindi assecondato le richieste del figlio che, ottenuto i soldi, si era dileguato.

La vittima, a quel punto, temendo per la propria incolumità, ha chiesto aiuto alla Polizia di Stato. Per questi motivi i poliziotti, ultimate le attività di rito, hanno deferito il giovane all’Autorità Giudiziaria per i reati di rapina impropria ed estorsione.

condividi su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter